Come assistere un disabile nel lavarsi

Assistere un disabile nel lavarsi è un’operazione intima e delicata. Che si tratti di voi o di un badante, dovrete essere premurosi e munirvi di tatto e di sensibilità. Se la persona affetta da disabilità dovesse essere un anziano o una persona con problematiche psicologiche, allora dovrete essere ancora più attenti e gentili soprattutto se a mancare è una pratica e funzionale vasca con sportello.

In questo articolo vi presentiamo alcuni suggerimenti per affrontare questo compito al meglio e assistere un disabile nel lavarsi nel migliore dei modi.

Con quale cadenza fare la doccia?

La doccia è una delle soluzioni più semplici per assistere un disabile nel lavarsi.

Nei precedenti articoli (link vari) vi abbiamo presentato tante soluzioni che possono contribuire a semplificare e migliorare questo compito.

Per quanto riguarda la cadenza, bisognerebbe fare la doccia almeno una volta alla settimana – anche se l’ideale sarebbe eseguirla due volte. Nei mesi caldi, poi, potrebbe essere necessario alternare la doccia con risciacqui e l’uso di soluzioni refrigeranti.

La doccia garantisce non solo un’ottima igiene del corpo, ma stimola la circolazione della persona disabile e, seguendo i nostri consigli nell’assistere un disabile nel lavarsi, può anche migliorarne l’umore.

 

Come assistere un disabile nel lavarsi | Docciatime.it trasforma da bagno in doccia in sole 6 ore

Quali strumenti usare?

  • 1 guanto da bagno
  • guanti monouso
  • 1 telo da bagno o accappatoio
  • detergenti liquidi e non aggressivi, preferibilmente con pH adatto alla pelle del disabile
  • 1 tappetino da bagno o dei panni da sistemare sul pavimento
  • 1 campanello di chiamata funzionante, qualora vi allontaniate da colui che si sta lavando
  • biancheria pulita
  • 1 sedia o 1 sgabello (solo se necessari)

 

Come assistere un disabile nel lavarsi | Docciatime.it trasforma da bagno in doccia in sole 6 ore

Come assistere un disabile nel lavarsi

  1. La preparazione: disinfetta e lava le tue mani e indossa i guanti monouso. 
  2. Accompagna adesso il paziente verso la doccia, aiutandolo ad assumere una posizione comoda utilizzando gli accessori per farlo sedere comodamente.

2b. Verifica sempre che la posizione assunta sia stabile. Provvedi a far indossare delle ciabatte antiscivolo (e indossale anche tu!) 

  1. L’acqua: utilizza acqua tiepida, regolando la temperatura in base alle preferenze della persona assistita.
  2. Insapona il corpo con cura e delicatezza: testa, torace, braccia, mani, arti inferiori e area perineale; se previsto, esegui lo shampoo e sciacqua bene tutto il corpo sotto la doccia. Fai attenzione nel risciacquo a pulire via tutto il sapone.
  3. Asciuga la cute della persona assistita senza strofinare l’asciugamano, ma tamponando dolcemente. Tampona il più possibile anche tra le pieghe della pelle, così da evitare il presentarsi di piaghe e arrossamenti. 
  4. Aiuta la persona a rivestirsi e ad asciugarsi i capelli
assistere un disabile
Una delle soluzioni migliorative realizzate dai tecnici di DocciaTime.

Vuoi un bagno a misura di disabile? Ci siamo noi!

DocciaTime è specializzata nel comprendere non solo i tuoi desideri e i tuoi bisogni. Il nostro scopo è presentare la migliore soluzione per te e i tuoi cari, anche quando affetti da disabilità (temporanea o permanente). I nostri tecnici sono a tua disposizione.

Insieme possiamo realizzare un bagno unico in sole 48 ore o installare una vasca con sportello in sole 6 ore con soluzioni innovative e inaspettate, che sapranno soddisfare le tue esigenze. Non perdere più tempo:

Contattaci. Il tuo nuovo bagno ti aspetta

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Contattaci, la tua doccia rilassante ti apsetta

    Contattaci

    Ti potrebbe interessare anche:

    Chatta con noi
    Hai bisogno di aiuto?
    Doccia Time
    Ciao ! Come possiamo aiutarti?