L’igiene personale quotidiana è un momento fondamentale della giornata e della nostra intimità.

Se è necessario che l’igiene venga svolta nel miglior modo possibile, grazie ad ausili sanitari specificamente studiati e riconosciuti, è anche necessario che questa resti il più possibile indipendente e autonoma.

Spesso è difficile comprendere i privilegi dell’essere normodotati. Solo traumi momentanei, come ingessature o altro, ci consentono di comprendere quanto la nostra quotidianità e in particolare la nostra casa possano essere poco accoglienti per chi non ha piene capacità motorie e non solo.

In questo articolo analizzeremo gli accorgimenti da adottare per rendere il nostro bagno confortevole e adatto a chiunque, così da rendere possibile al maggior numero possibile di persone un uso autonomo di questa stanza.

Quali sono i principali accorgimenti da adottare per i disabili in un bagno?

Gli accorgimenti da adottare per rendere più agevole l’uso del bagno per un disabile, un anziano e qualsiasi persona possa avere dei problemi di mobilità, sono numerosi. Vediamoli in una panoramica:

  • I sanitari, sia tazza che bidet, devono essere più alti e – in generale – agevolare i movimenti di abbassarsi/alzarsi, oltre che nello spazio. Si suggerisce anche l’uso di un wc aperto, così da semplificare le operazioni di pulizia e di scarico.
  • È fortemente consigliato di installare nel bagno una serie di maniglioni e di altre soluzioni che consentano una presa sicura durante gli spostamenti, soprattutto quelli notturni.
  • I lavabi e i miscelatori possono essere ergonomici, quindi adatti a coloro che presentano problematiche alle mani (artriti, reumatismi, ecc) e in generale non riescono a fare forza sul polso per poter effettuare un’operazione.
  • L’adozione di specchi reclinabili è suggerita, così da consentire una più ampia angolazione di visione e di riflessione.

Oltre a questi accorgimenti, l’altro è l’adozione di una soluzione ad hoc per la doccia e/o la vasca da bagno.

Il lavarsi, infatti, deve essere garantito in totale sicurezza e nella maggior libertà possibile a partire dall’impossibilità di scivolare durante l’operazione di entrata ed uscita dalla vasca da bagno, come potrebbe succedere per un modello tradizionale, oppure in una doccia.

Vasca con sportello: come non rinunciare al bagno

Abbiamo spesso presentato soluzioni ibride o dedicate alla doccia per il nostro bagno. In questa sede vorremmo parlarvi della vasca da bagno e di come preservarla anche qualora abbiate problemi di mobilità e/o di inabilità.

Perché rinunciare a un bagno corroborante? Esistono numerose opzioni che consentono di trasformare la nostra vasca da bagno in una soluzione ergonomica e sicura per tutte e tutti.

La più semplice tra queste è l’adozione di uno sportello ermetico, che ci consenta di accedere facilmente – anche senza dover “fare il passo” – all’interno della vasca. Lo sportello è ovviamente realizzato per impedire all’acqua di fuoriuscire e per garantirci un bagno rilassante e piacevole.

La trasformazione della vasca con sportello non si ferma qui: è necessario anche intervenire nell’immediata uscita dallo sportello, per impedire di scivolare in quasi di umidità e di superfici bagnate.

Ci sono numerosi materiali che, applicati al pavimento, rendono l’uscita e l’ingresso ancor più sicuri. In questo modo è possibile trasformare la propria vasca in una vasca con sportello senza rinunciare al piacere di un sano bagno.

Come completare la nostra vasca con sportello

A “completare” la nostra vasca con sportello intervengono due accessori fondamentali.

I primi sono, ancora una volta, i maniglioni. Posti all’ingresso della vasca, ci aiutano ad accedervi e a uscirne senza rischi e in sicurezza.

Il secondo accessorio è la seduta ergonomica, un elemento fondamentale che – oltre a rendere ancor più rilassante l’esperienza del bagno – ci aiuta a godere di maggiore sicurezza.

La seduta ergonomica può essere facilmente arricchita, per rendere il nostro bagno un’esperienza fantastica nonostante gli acciacchi dell’età o la stanchezza di una lunga giornata.

Un ultimo suggerimento per chi assiste il prossimo

Esistono numerosi centri specializzati nella formazione di coloro che si occupano di persone con difficoltà motorie e/o disabili.

Questi centri possono essere d’aiuto a te o a chi ti sta intorno per affrontare con la giusta serenità e le giuste competenze la disabilità e/o le problematiche legate all’anzianità di coloro che ti sono affianco.

Tutte e tutti siamo caduci e, soprattutto, nessuno si salva da solo. I centri ABS Assistenza alla Famiglia possono aiutare i cd. “caregivers” con informazioni nella scelta dell’ausilio più idoneo e con una formazione che garantisca sicurezza, comfort e comodità a tutti.

Ti serve un supporto nella ristrutturazione? Ti aiutiamo noi

Docciatime è specializzata nel comprendere i tuoi desideri e i tuoi bisogni per progettare insieme la migliore soluzione per te e chi ti sta intorno. Che tu sia disabile e/o anziano o che tu assista uno di loro, noi ascolteremo le tue richieste, studieremo la situazione del tuo bagno e provvederemo a realizzare – con te – una soluzione adatta allo scopo.

I nostri tecnici saranno a tua disposizione e, dopo aver preso le metrature del tuo bagno, ci aiuteranno a delineare la soluzione più adatta per te e per soddisfare le tue esigenze. Infine lavoreremo insieme per capire come realizzare una vasca con sportello e, in generale, un bagno a prova di qualsiasi problematica.

Contattaci. La tua vasca con sportello ti aspetta