Come non lasciare gocce sul vetro della doccia

Non lasciare gocce sul vetro della doccia è una delle sfide con cui vi dovrete confrontare costantemente nel vostro bagno. 

Dopo averlo immaginato, disegnato con i nostri esperti e fatto realizzare dai nostri operai, il vostro bagno vi aspetta per essere usato.
Ma la soddisfazione di godersi un bagno appena rinnovato potrebbe essere rovinata da un particolare tanto infinitesimale quanto fastidioso: le gocce.
Soprattutto se siete possessori di un’elegante cabina doccia, potreste trovare seccante la presenza di questi schizzi sul vetro.

È possibile usare il bagno senza lasciare gocce sul vetro?
Come si può intervenire per pulirle efficacemente e fare in modo che non si vedano più?
Ne parliamo in questo approfondimento.

Come pulire dalle gocce il vetro della doccia

Chiariamo che non è possibile lavarsi correttamente senza schizzare un po’ d’acqua sul vetro della cabina doccia. Perciò il vetro trasparente della cabina va pulito ogni volta che ci si fa una sciacquata.
Ciò non significa che sia necessario lavare a fondo il vetro della doccia ogni volta, però bisogna senza dubbio asciugare tutte le gocce d’acqua presenti sulle pareti.

Qualora non le asciughiate, le gocce evaporeranno lentamente. In questo modo, al posto delle gocce, sul vostro vetro compariranno delle strisce di calcare sempre più ampie.
Se trascurerete questo compito per lungo tempo, in poco tempo vi troverete una doccia opaca e la pulizia diventerà molto più difficoltosa.

Se però siete qui, significa che desiderate evitare che si realizzi questa deplorevole ipotesi.
Nelle prossime righe vi presentiamo alcune soluzioni per intervenire nell’immediato e nel quotidiano, facendo in modo che le pulizie accurate siano più semplici ed efficaci.

Come pulire le gocce subito dopo la doccia

Per pulire le gocce subito dopo la doccia, evitando di lasciare fastidiosi aloni, vi suggeriamo di usare una spazzola tergivetro. 

Dopo la doccia, verificate che non ci siamo residui di sapone sul vetro. Se ci sono, passate un getto d’acqua per eliminarli.
Una volta certi che non ci sia sapone residuo, vi basta semplicemente passare la spazzola tergivetro sulle pareti della cabina per togliere tutte le gocce senza lasciare tracce.

Questa soluzione è più che valida nel quotidiano ed eviterà il formarsi di fastidiosi aloni di calcare. Ma, almeno una volta a settimana, vi suggeriamo di procedere a una pulizia più accurata della doccia. Come? Scopriamolo insieme.

I rimedi naturali per pulire il box doccia dalle gocce

Il box doccia e, più in generale, il bagno dovrebbero essere puliti a fondo almeno una volta a settimana. Non basta limitarsi a lavare le pareti in vetro della cabina doccia. Bisogna dedicarsi anche al resto delle componenti: il piatto doccia, il doccino e il telefono della doccia.

I prodotti che consentono di pulire i vetri della doccia e il bagno sono numerosissimi. Ma, oltre ai tradizionali detergenti chimici, ci sono anche dei modi del tutto naturali per ottenere risultati ottimali.

Come pulire i vetri della doccia: con una pozione…

Per igienizzare la doccia e i sanitari in porcellana vi suggeriamo di provare a utilizzare una soluzione a base di acqua, aceto di vino bianco e bicarbonato.

Per ottenere questa mistura, prendete un litro d’acqua in una bottiglia (o, ancora meglio, uno spruzzino). Aggiungete due cucchiai di bicarbonato e quattro cucchiai di aceto bianco, poi agitate vigorosamente per qualche secondo. A questo punto spruzzate il composto sulle pareti della cabina doccia, prima all’interno e poi all’esterno.

Attendete qualche minuto, poi strofinate le superfici con una spugnetta o con un panno in microfibra umido. Strofinate con fermezza e procedete a eliminare tutto lo sporco e il calcare accumulato. Poi sciacquate con acqua calda, per poi procedere a passare la spazzola tergivetro per eliminare eventuali gocce e impedire la formazione di aloni.

…o con il solo aceto

Anche l’aceto puro, senza l’aggiunta di altri ingredienti, è un perfetto anticalcare. Se siete curiosi di utilizzarlo da solo, piuttosto che nella miscela poc’anzi illustrata, potreste rimanere stupiti dalla sua efficacia.

Se inumidite un panno nell’aceto puro e poi procedete a strofinare le varie superfici, anche differenti, potrete notare l’ottimo effetto pulente e disinfettante sui vetri della doccia, sulla rubinetteria e sulle piastrelle. Se non amate l’odore dell’aceto, potete poi ricorrere a un profuma ambienti: bastano pochi minuti per abituarsi all’odore di pulito e agli aromi che preferiamo.

Altre miscele naturali igienizzanti, contro sporco e gocce

Avete da poco traslocato e, anche se desiderate cambiare il telefono della doccia o il rubinetto del lavandino, volete utilizzarli ma sono incrostati? Niente di più semplice: oltre al classico aceto dovrete procurarvi del bicarbonato di sodio. 

Miscelate i due ingredienti e poi “spalmateli” sugli strati di calcare che desiderate eliminare.
Dopo circa 15 minuti, tempo in cui il composto comincerà a fare effetto, potrete sciacquare con acqua calda. Preparate gli occhiali da sole, perché il risultato può essere davvero brillante.

Un’ultima ricetta che vi suggeriamo prevede la combinazione di ingredienti naturali con la banale aggiunta del detersivo per piatti. Il detersivo per piatti, oltre a contrastare l’odore dell’aceto, è particolarmente indicato come sgrassante e igienizzante.

La ricetta di questo detergente seminaturale è la seguente:

  • 500 ml di acqua;
  • 50 ml di alcol;
  • 100 ml di aceto;
  • 2 cucchiai di detersivo per piatti.

Preparate la miscela, fatela riposare per una decina di minuti e poi versatela in uno spruzzino. Spruzzate le superfici da pulire, aiutandovi con una spugnetta per distribuire equamente il tutto e per pulire con più attenzione i punti più difficili (pieghe, angoli, ecc). Infine, risciacquate il tutto con acqua calda.

Ulteriori consigli per avere vetri senza gocce

Ci sono altri due trucchi a cui potete ricorrere per migliorare ulteriormente la pulizia e la cura del vostro bagno. Siamo sicuri che almeno uno di questi vi lascerà a bocca aperta: scopriamoli insieme.

Non utilizzare prodotti aggressivi

Molti potrebbero chiedersi perché ricorrere a rimedi naturali e a ingredienti comuni per le pulizie, quando esistono solventi e detergenti più efficaci. 

La risposta è che alcuni prodotti, come le candeggine, possono essere altamente dannosi per i nostri sanitari e le nostre docce se usati reiteratamente. La maggioranza di questi prodotti è infatti estremamente aggressiva – non a caso andrebbe applicata con guanti e altre protezioni. Come il nostro corpo, anche le superfici e i materiali dei nostri suppellettili in bagno richiederebbero una maggiore protezione: perciò è necessario ricorrere a prodotti chimici e aggressivi solo e soltanto in occasioni eccezionali e rare. 

L’uso di prodotti aggressivi e chimici dev’essere attento e consapevole, poiché sussiste il rischio di macchiare e/o rovinare definitivamente le ceramiche, il legno, le plastiche e, nel caso del box doccia, i vetri della cabina. Se potete, prediligete sempre metodi semplici e naturali oppure prodotti ecologici. Se siete costretti, leggete attentamente le etichette dei prodotti chimici prima di adoperarli.

Usare carta di giornale

Abbiamo più volte ribadito la necessità di asciugare per bene i vetri quando vengono utilizzati e/o puliti. 

Sebbene molti prediligano spugne e panni in microfibra ben strizzati, prima di passare la spazzola tergicristallo vi suggeriamo di asciugare… con la carta dei giornali. Ma non la carta di qualsiasi giornale o rivista, ma quella usata per i semplici e comuni quotidiani.

Qual è il segreto? Il segreto è nella composizione della carta che, nel caso dei quotidiani, è fabbricata con pasta legno in maggioranza e da cellulosa.
Essendo quasi priva di capacità di carica, essa “cattura” le gocce e l’acqua con efficacia mentre, grazie alla sua resistenza elevata (deve infatti resistere alle velocissime rotative quotidiane), è ottima per effettuare più passate. Avete una scusa per farvi una buona lettura e informarvi!

Vuoi personalizzare la tua doccia? Ti aiutiamo noi!

I nostri suggerimenti ti hanno appassionato, ma ritieni che la tua doccia sia ormai obsoleta e desidereresti cambiarla?

Nessun problema: DocciaTime è specializzata nel comprendere i tuoi desideri e i tuoi bisogni, progettando insieme a te le migliori soluzioni per darti un bagno funzionale e adatto a qualsiasi uso – dalla doccia di pochi minuti fino a un’esperienza rilassante come quella che ti abbiamo suggerito. Contattaci e, insieme, potremo scegliere le migliori opzioni per rendere la tua doccia (o il tuo bagno) ancora più accoglienti e rilassanti. Ma ricordati che la cura quotidiana spetterà a te!

Non aspettare, rinnova il tuo bagno oggi. I nostri tecnici sono a tua disposizione in tutta la Campania: non esitare a contattarci.

Contattaci. La tua doccia con vetri ti aspetta

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Contattaci, la tua doccia rilassante ti apsetta

    Contattaci

    Ti potrebbe interessare anche:

    Chatta con noi
    Hai bisogno di aiuto?
    Doccia Time
    Ciao ! Come possiamo aiutarti?