Afa: consigli, rimedi, cosa non fare

Afa: consigli, rimedi, cosa non fare

Una doverosa premessa. L’afa di questi giorni non è un fenomeno occasionale. I titoli dei giornali si rincorrono nel definire il 2021 come uno degli “anni più caldi dal”: la verità è che quest’estate è la prima a essere evidentemente condizionata dal cambiamento climatico e dai gravi squilibri che l’umanità (e in particolare coloro che vivono nel “mondo industrializzato”) ha creato con il suo modo di vivere consumista.

DocciaTime si impegna da anni nel curare il meccanismo di riciclo e smaltimento dei materiali di risulta delle ristrutturazioni, di sviluppare soluzioni che consentano consumi più contenuti e un risparmio d’acqua (un bene primario che, in un futuro sempre più vicino, potrebbe essere inaccessibile a parte della popolazione umana): queste “buone pratiche” devono essere arricchite da una responsabilizzazione collettiva, sia dal basso che dall’alto. Smettiamola di sprecare acqua ed altre materie prime, prestiamo maggiore attenzione ai nostri consumi e pensiamo che, per la prima volta, stiamo vivendo collettivamente un primo disagio – in futuro potremmo affrontare sfide molto più complesse e difficili.

D’altro canto, è evidente che i governi e le multinazionali debbano immediatamente cambiare registro. Ci siamo sempre opposti, con soluzioni all’avanguardia e durature nel tempo, a chi propone ristrutturazioni “a tempo” e non si preoccupa della longevità di un prodotto. Non c’è un pianeta B, non c’è più tempo.

Detto ciò, in queste pagine ci concentreremo su come affrontare l’afa estivo, con una serie di consigli rivolti sia ai soggetti maggiormente a rischio che a tutti noi.

Afa: consigli, rimedi, cosa non fare | Docciatime.it trasforma da bagno in doccia in sole 6 ore

Cibo e afa

L’alimentazione è il primo fronte della prevenzione contro i possibili problemi legati all’afa.

Un primo consiglio è idratarsi sin dalle prime ore del mattino, a partire dalla colazione. Evitiamo o riduciamo il consumo di caffè, in favore di bevande detossicanti: il tè, in particolare quello verde, può essere una soluzione ideale. Affiancato a fette biscottate integrali e marmellata, può essere una soluzione vincente.

A metà mattinata suggeriamo una pausa con una bevanda a base di frutta e/o verdura, per ricaricare la nostra riserva di vitamine. Fragole, kiwi, limone, carota, sedano, menta e pesca sono solo alcuni dei frutti che l’estate ci dona e che ci aiutano contro l’afa.

A pranzo, pur non rinunciando a carboidrati e/o amidi, consigliamo di variare l’alimentazione. Soprattutto suggeriamo di limitare i cibi dolci o salati. Lo zucchero con questo caldo favorisce le fermentazioni gastrointestinali e il sale la ritenzione idrica. A metà pomeriggio possiamo poi fare uno spuntino, optando per un frutto, un frullato, una macedonia, una tazza di tè o un infuso – come l’ibisco.

Infine non esageriamo a cena, che spesso diventa il pasto principale della giornata grazie al fresco e alla socialità. Optiamo per piatti leggeri, magari a base di pesce, accompagnati da un’insalata o da verdure al vapore. Attenzione agli alcolici: birra e vino freschi sono gradevolissimi, ma innalzano la temperatura corporea… rischiamo di passare una brutta serata in seguito!

Sali minerali

Gli integratori di sali minerali possono essere validi alleati nella lotta contro l’afa. Magnesio e potassio ci consentono, rispettivamente, di:

  • regolare le attività metaboliche per la produzione di energia necessaria al nostro sistema cellulare, mantenere il giusto equilibrio degli elettroliti e contrastare la stanchezza fisica e lo stress;
  • mantenere l’efficienza del sistema muscolare e del sistema nervoso, controllare i corretti valori della pressione sanguigna.

Afa: consigli, rimedi, cosa non fare | Docciatime.it trasforma da bagno in doccia in sole 6 ore

Attenzione ai colpi di calore!

È facile diventare vittime del caldo torrido e dell’afa: attenzione ai cosiddetti “colpi di calore”.

Questi si verificano quando il nostro sistema osmotico, che raffredda la temperatura corporea interna, si blocca. In altre parole, il nostro corpo si surriscalda e non riesce più a regolare la sua temperatura.

I sintomi principali dei colpi di calore sono l’aumento della temperatura, pelle arrossata, mancanza di sudorazione, giramenti di testa e possibile stato confusionale. Talvolta si arriva anche allo svenimento! Se vi trovate di fronte a un colpo di calore, chiamate i soccorsi e nel frattempo raffreddate il corpo con del ghiaccio, soprattutto nelle zone dei gangli linfatici di drenaggio (ascelle e inguini). In caso ci sia coscienza, suggeriamo anche di far sorseggiare dell’acqua fresca e inumidire la testa.

Afa: consigli, rimedi, cosa non fare | Docciatime.it trasforma da bagno in doccia in sole 6 ore

Docce e sciacqui frequenti

Uno dei rimedi più efficaci contro l’afa è lavarsi frequentemente. Un bagno adatto alle proprie esigenze è fondamentale proprio per questo: ci consente di usarlo spesso, con piacere e utilità.

Tuttavia suggeriamo attenzione: a dispetto di quanto possa apparire intuitivamente, questi lavaggi frequenti non vanno effettuati con l’acqua fredda! Piuttosto è opportuno scegliere una temperatura media, fresca. Questo non solo per evitare congestioni o altri sintomi dovuti allo sbalzo di temperatura, ma anche per evitare che il freddo – facendo aprire i vasi sanguigni e facilitando la circolazione – ci faccia sentire più caldo passato l’effimero effetto dell’acqua corrente.

Infine, in caso si possieda una vasca o un catino, suggeriamo anche di ricorrere a metodi alternativi al lavaggio completo: immergere i polsi o le caviglie, oppure inumidire le tempie sono metodi che donano un immediato sollievo. In questi punti, infatti, i vasi sanguigni sono superficiali e basterà un’immersione per rinfrescarli e far “viaggiare” la sensazione lungo il nostro corpo. Anche però intervenire nelle aree sotto le ascelle o degli inguini può essere di aiuto e aiutarci a tenere una temperatura corporea più bassa.

Afa: consigli, rimedi, cosa non fare | Docciatime.it trasforma da bagno in doccia in sole 6 ore

  1. Bere tanta acqua, suddividendola in 4/5 ricarica della vostra borraccia (preferibilmente termica): così è possibile controllare più facilmente quanta acqua si assume durante il giorno;
  2. Evitare di uscire nelle ore più calde della giornata;
  3. Tenersi occupati: curate piante o animali, telefonate agli amici, usate la rete per restare connessi, recuperate le parole crociate oppure dedicatevi alla lettura di un bel romanzo!

Ti serve un supporto nella trasformazione del tuo bagno? Ci siamo noi!

DocciaTime è specializzata nel comprendere i tuoi desideri e i tuoi bisogni per progettare insieme la migliore soluzione per te e chi ti sta intorno. Un bagno comodo e accessibile, in estate, è un prezioso alleato contro l’afa e ci consente di godere al meglio dei momenti in cui ci rinfreschiamo.

I nostri tecnici sono a tua disposizione e, dopo aver preso le metrature del tuo bagno, ci aiuteranno a delineare la soluzione più adatta per te e per le tue esigenze.

Contattaci. Il tuo nuovo bagno ti aspetta

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Contattaci, la tua doccia rilassante ti apsetta

    Contattaci


    Ti potrebbe interessare anche:

    Chatta con noi
    Hai bisogno di aiuto?
    Doccia Time
    Ciao ! Come possiamo aiutarti?